fbpx

Nell’articolo precedente abbiamo visto perchè la pubblicità su Facebook funziona. In questo approfondiamo la questione e vediamo perchè, per un’azienda o per chiunque voglia aumentare la propria visibilità e vendere i propri prodotti o servizi, investire su Facebook è addirittura indispensabile.

I motivi per cui fare pubblicità su Facebook sono veramente tanti, ma ne abbiamo selezionati tre particolarmente importanti.

1. Solo pagando puoi raggiungere un numero consistente di persone

Se è vero che un contenuto di qualità può raggiungere un numero corposo di persone, è altrettanto vero che è difficile farsi largo su un social in cui vengono pubblicati, nel giro di pochi secondi, migliaia di contenuti (molti dei quali pubblicitari).

Bisogna infatti sapere che la visibilità di un contenuto su Facebook è strettamente legata alla cosiddetta Reach, che sui nostri display siamo abituati a riconoscere con il nome di Copertura organica, ovvero il numero di persone che siamo riusciti a raggiungere senza dover spendere nulla.

Se fino a qualche anno riuscivamo a raggiungere un ottimo numero di persone senza dover necessariamente pagare Zuckerberg, da un pò di tempo a questa parte la Reach organica è nettamente crollata. Ad oggi si stima infatti che la Copertura organica si aggiri intorno al 4-5%, il chè significa una cosa molto semplice: se pubblico un post sulla mia pagina che al momento conta 1000 “Mi piace”, raggiungerò circa 40-50 persone.

Capiamo dunque che tra Copertura a pagamento e Copertura organica non c’è partita: per raggiungere nuove persone Facebook ha bisogno di una vera e propria spinta, rappresentata ovviamente dal budget che gli mettiamo a disposizione. Tuttavia non è assolutamente detto che per raggiungere buoni risultati si debba spendere una fortuna: se il copy è ben formulato, l’immagine accattivante e la targetizzazione è stata ben impostata, la nostra inserzione potrà riscontrare l’interesse di tantissime persone potenzialmente interessate al prodotto, al servizio, all’evento o in generale alla pagina che stiamo sponsorizzando.

2. Puoi raggiungere un pubblico sicuramente interessato al tuo settore

Questo punto è particolarmente interessante perchè riguarda una funzione molto potente. Facebook ci dà infatti la possibilità di personalizzare il pubblico non solo in base alle sue caratteristiche e ai suoi interessi, ma anche in base a quelle che sono le persone che già hanno mostrato interesse per la nostra pagina.

Facciamo un esempio. Il mio obiettivo è quello di vendere corsi di marketing online. Dopo aver pubblicato numerosi contenuti e creato diverse sponsorizzate il mio pubblico si è delineato, ed è prevalentemente composto da persone che sono interessate al mondo del marketing. A questo punto, anzichè continuare a sponsorizzare attraverso le parole chiave, i comportamenti e i dati anagrafici, dico a Facebook di cercare persone simili a quelle che già sono in sintonia con la mia pagina.

Cosa succede nello specifico? Io do a Facebook “in pasto” i miei fans e Facebook, dopo averli analizzati, trova automaticamente persone con caratteristiche, interessi e comportamenti simili.

Questa funzione, chiamata Lookalike Audience, si pone proprio l’obiettivo di intercettare un Pubblico simile a quello che noi stessi indichiamo a Facebook

È una funzione estremamente comoda e performante: comoda perchè ci basta semplicemente indicare la fonte da cui Facebook dovrà prelevare i dati e creare, in pochi minuti e in modo del tutto automatico, il nuovo pubblico; performante perchè gli utenti individuati da Facebook avranno caratteristiche, interessi e modi di agire molto simili a quelli già esistenti, e quindi saranno presumibilmente persone interessate al marketing e propense a seguire o magari acquistare corsi online.

3. Puoi raccogliere numerosi contatti

Una delle inserzioni maggiormente in grado di attirare l’attenzione del potenziale cliente è la Generazione di contatti, ovvero quella che in molti conoscono come Lead Generation. Si tratta di una sorta di “scambio” tra l’inserzionista e il potenziale cliente: il primo mette generalmente a disposizione del secondo un contenuto gratuito in cambio del suo contatto.

Facciamo ancora un esempio riguardante i corsi online. Il mio obiettivo è vendere il mio corso di marketing, che in totale è costituito da 20 lezioni. Per invogliare il potenziale interessato ad avvicinarsi al corso creo un’inserzione in cui gli do la possibilità di vedere le prime tre lezioni gratuitamente, purchè mi lasci il suo contatto oppure la sua mail. Oppure gli metto a disposizione una guida gratuita in PDF, in cui gli spiego i principali criteri del mondo del marketing, sempre in cambio di un suo contatto.

Capiamo dunque che si tratta di un tipo di inserzione dall’enorme potenziale, perchè ci consente di entrare in diretto contatto con il potenziale cliente, che è stato disposto a lasciarci la sua mail o il suo numero di telefono: a questo punto non ci resta che presentarci, mostrargli ciò che possiamo fare per lui e fargli capire che possiamo essere noi la soluzione a un suo problema.

Naturalmente, affinchè lo “scambio” funzioni, il contenuto che proponiamo deve essere in grado di risolvere un problema o almeno di suscitare un forte interesse nel nostro destinatario. E-book, guide, videolezioni, coupon-sconto: il contenuto può variare in base al settore e in base al prodotto o servizio che stiamo sponsorizzando.

Il consiglio è quello di sperimentare assolutamente l’inserzione per Generazione di contatti per due motivi: il primo è che ti consente di entrare in contatto con un potenziale cliente e, dal momento che abbiamo la sua mail o il suo recapito telefonico, portarlo anche sul nostro sito o farlo iscrivere alla nostra newsletter; il secondo è che si tratta di un’inserzione che piace molto allo stesso Facebook, perchè l’utente che entra in contatto con il nostro modulo non verrà portato all’esterno del social network (ad esempio su una Landing page) ma resterà all’interno della piattaforma. È proprio per questo motivo che Facebook premia gli inserzionisti che decidono di generare una campagna per generazione di contatti facendola pagare molto meno.

Condividi il post: